Esiste anche un’altra faccia della medaglia. Se da un lato sempre maggiore è l’uso improprio di internet e l’estensione di fenomeni di dipendenza da internet, come abbiamo riportato anche nel nostro blog, dall’altro recenti ricerche hanno identificato e descritto effetti positivi di internet ed in particolare dei forum e delle discussioni che vengono condotte in essi. L’uso massiccio di social network quali Facebook e Twitter non ha completamente soppiantato la partecipazione attiva a forum il cui vantaggio principale sembrerebbe essere la garanzia di un’interazione anonima tra utenti.

Di seguito riportiamo in estrema sintesi i risultati emersi da uno studio condotto dal gruppo di ricerca della Dott.ssa Pendry; si tratta di uno degli studi condotti in questo ambito ed i cui risultati sono incoraggianti.
I dati sembrerebbero suggerire un effetto positivo sul benessere generale e sul funzionamento sociale.

La ricerca

Nella ricerca condotta dalla Dott.ssa Pendry e collaboratori e pubblicata quest’anno sono stati intervistati utenti di forum di differente genere e target. I forum oggetto di interesse sono stati distinti in due gruppi in funzione del fatto che trattassero o meno argomenti di interesse sociale e potenzialmente oggetto di pregiudizio sociale.

I ricercatori hanno raccolto informazioni circa la motivazione e le aspettative (soddisfatte?) che li avevano portati a frequentare un forum, l’identificazione con gli altri utenti, il benessere personale e l’impegno concreto in merito ai temi discussi nei forum.

Le principali conclusioni cui i ricercatori sono giunti in merito alla frequentazione di forum sono:
– le interazioni sui forum forniscono importante supporto soprattutto a coloro che sono vittime di stigmatizzazione;
– la partecipazione a discussioni sui forum aumenta l’impegno attivo nelle comunità di appartenenza;
– le interazioni sui forum aumentano lo spirito di appartenenza ed identificazione.

Ti piace ciò che scrivo? Condividi sui social. Grazie!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •