Come tutte le ricorrenze da qualche settimana a questa parte, anche la Festa del Papà si vive in un’atmosfera diversa dal solito.

Ci sono i papà che, a causa della convivenza “forzata”, riscoprono il piacere di stare in casa e di giocare con i propri figli. Altri che, a causa delle stesse regole, sono costretti a stare lontani, come i papà che vivono in città diverse o che lavorano in situazioni di emergenza. Infine, c’è chi ha perso, proprio in questi giorni e proprio a causa di questo virus, il papà. Situazioni diverse con sentimenti diversi, ma con in comune la straordinarietà di questo tempo che non lascia spazio a feste e ilarità ed anzi obbliga a riflessioni.

Di contro questo può essere anche il momento per riscoprire l’essenziale nella vita. Molti genitori hanno l’opportunità di trascorrere del tempo con i loro figli: giocando se sono piccoli, parlando se sono più grandi e ritrovarsi; la stessa occasione vale per i figli, soprattutto gli adolescenti che hanno la possibilità di instaurare un nuovo rapporto, di dialogo, con il papà (e la mamma), conoscendo oltre al genitore anche l’uomo (o la donna).

Aguzzate l’ingegno e festeggiate comunque il vostro papà vicino o lontano 😉

Per i più “grandi”

  • Scrivete una lettera, gesto che in molti reputano obsoleto ma in realtà nasconde la capacità di scrivere su carta emozioni e parole a cui, magari, normalmente non si avrebbe il coraggio di dare a voce.
  • Se siete in due città diverse o in abitazioni diverse videochiamatelo, chiacchierate con lui, “condividete” uno spazio ed un tempo vostro con la promessa di un abbraccio reale appena tutto sarà finito.
  • Se vivete in famiglia dedicategli una coccola culinaria…pensate ad un pasto e trasformatelo in un momento di stop dal resto del mondo, in un momento di condivisione e presenza.

Per i più piccini ma non solo 😊

  • Fate a papà la promessa di una attività all’aperto solo per voi…giocare, correre, camminare, andare in bicicletta, andare in un luogo che per voi ha un significato particolare.
  • Fate un disegno, un gesto perfetto per esprimere un concetto o un fermo immagine che è nella vostra mente. Matita e pastelli o pennarelli alla mano e via…non dimenticate la vostra firma e la data.
  • Prendetevi una parte della giornata per voi…per giocare, leggere, vedere un cartone, coccolarvi…insomma godervi il vostro papà
Ti piace ciò che scrivo? Condividi sui social. Grazie!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •