A volte siamo troppo immersi nei problemi della vita quotidiana che perdiamo di vista le cose veramente importanti e, quando ce ne rendiamo conto, può essere troppo tardi.Nel “Il monaco che sbagliava” il protagonista è un eremita buddista che un giorno, mentre sta praticando i suoi esercizi spirituali, viene interrotto da un ospite inatteso. L’interessante viaggio, che scaturisce da questo incontro, invita a riflettere su ciò che stiamo facendo della nostra vita e su come stiamo utilizzando il tempo a nostra disposizione.

Spesso ci comportiamo come il monaco di questa storia: lasciamo che alcuni aspetti della nostra vita quotidiana assorbano completamente la nostra vita, perdiamo il fuoco dalle cose importante e commettiamo l’errore di pensare che tutto ciò che occupa il nostro tempo sia significativo e soprattutto non siamo in grado di essere pienamente presenti.

E’ invece importante essere consapevoli che la vita è qui e ora. È necessario…
… non aspettare domani per dimostrare a qualcuno quanto lo si ama,
… non permettere che le cose che non portano un valore aggiunto consumino tutto il tempo e l’energia,
… imparare a vivere ogni momento insieme agli altri e valorizzare chi regala il suo tempo.
La vita non può essere una successione di piccole routine che non apportano nulla, ogni giorno è indispensabile prendersi la responsabilità di decidere ciò che è prioritario.

BUONA VISIONE!
https://youtu.be/mQQ3BdjCc4I

Ti piace ciò che scrivo? Condividi sui social. Grazie!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •