Una giornata mondiale per puntare i riflettori sul benessere e il diritto alla felicità delle persone con Sindrome di Down. Giunta alla sua decima edizione, la Giornata Mondiale della Sindrome di Down, si celebra in una data tutt’altro che casuale: il 21 marzo. La sindrome di Down è una condizione genetica caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più nelle cellule: invece di 46 cromosomi nel nucleo di ogni cellula ne sono presenti 47, vi è cioè un cromosoma n. 21 in più; da qui anche il termine Trisomia 21. Da qui la scelta del 21 come giorno per una campagna di sensibilizzazione.

Sindrome di Down
Cos’è la Sindrome di Down? È una condizione genetica che si associa a ritardo nello sviluppo mentale, fisico e motorio di varia entità. I numeri sono importanti: i casi di Sindrome di Down in Italia sono circa 38.000 e attualmente un bambino su 1.200 ne nasce affetto.

Tema della decima edizione: stesse opportunità e possibilità di scelta.
Molti sono ancora i pregiudizi e gli stereotipi che si associano alla Sindrome di Down. Se da un lato è vero che oggi molte persone con questa sindrome hanno vite piene e attive, è anche vero che le persone con disabilità intellettiva o relazionale sono ancora circondate da stereotipi e pregiudizi che spesso derivano dalla scarsa conoscenza che si ha su questi argomenti. Le persone con Sindrome di Down continuano ad essere oggetto di discriminazioni in vari ambiti della loro vita: dal diritto ad un’istruzione di qualità, al diritto al lavoro, alla salute, a quello di costruirsi una vita il più possibile autonoma ed inclusa nella società. E tutto questo si radica su un approccio superato alla disabilità e alle persone disabili. In molti contesti la disabilità è ancora definita come condizione prettamente medica e  le persone con disabilità sono trattate come persone da assistere e basta, negando loro la possibilità di portare un vero contributo alla comunità.
Da qui il tema di questa decima edizione: stesse opportunità e possibilità di scelta.
Lunedì 16 marzo CoorDown Onlus (Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down) ha lanciato la nuova campagna di comunicazione per celebrare la Giornata Mondiale della Sindrome di Down con il video “The Special Proposal”. Un ragazzo fa una sorpresa alla sua fidanzata: realizzare il loro sogno di sempre. Per questo la raggiunge sul posto di lavoro, si inginocchia, le porge un cofanetto lo apre e…chiave alla mano le chiede di andare a vivere con lui. I protagonisti del video sono Salvatore e Caterina, una coppia di adulti con Sindrome di Down che da anni sta seguendo un percorso di autonomia abitativa. Il messaggio che il video vuole passare è che le persone con Sindrome di Down hanno gli stessi desideri e diritti di vivere una relazione sentimentale e di scegliere una vita in autonomia.

Ti piace ciò che scrivo? Condividi sui social. Grazie!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •