“Lo Yoga terapeutico è il processo di potenziamento delle capacità dei singoli nel progredire verso un miglioramento del proprio stato di salute e di benessere attraverso l’applicazione della filosofia e la pratica dello Yoga.”

Yoga e psicologia?
La pratica dello yoga si lega alla psicologia sia in un’ottica di promozione della salute, sia in un’ottica terapeutica. Applicazioni dello yoga vengono descritte sia in caso di disturbi psicologici che di quadri clinici che presentano pesanti ricadute sulla qualità della vita della persona (patologie organiche di differente tipo).

Yoga tradizionale e yoga terapeutico
Mentre lo yoga tradizionale è principalmente rivolto ad individui sani che desiderano trascendere i limiti dell’umano agire, lo yoga terapeutico mira al trattamento di vari tipi di disfunzioni somatiche e psicologiche che vanno dai problemi alla schiena allo stress emotivo. Lo yoga terapeutico è una metodologia che nasce dall’integrazioni dei principi tradizionali dello yoga e tecniche con conoscenze mediche e psicologiche occidentale.
Entrambi gli approcci condividono una comprensione dell’essere umano come un sistema corpo-mente integrato, che può funzionare in modo ottimale solo quando vi è uno stato di equilibrio dinamico. Rafforzare la muscolatura, elasticizzare tendini, mobilizzare parti del corpo rigide e atrofiche, correggere la postura, sono solo alcuni dei benefici che lo yoga da. Ma le posture e le tecniche di respirazione sono in grado anche di lavorare in profondità riattivando flussi di energia. Lo yoga ha un effetto anche sulla psiche della persona aiutandola ad armonizzare le proprie emozioni e a rafforzare la volontà.

Su cosa lavoriamo attraverso lo yoga terapeutico
Lo yoga terapeutico aiuta a:
-sviluppare uno stato mentale adeguato e corretto;
-migliorare il funzionamento dei sistemi neuro-muscolare, neuro-endocrino immunologico;
-adottare uno stile di vita corretto, equilibrato e salutare.

Cosa spinge le persone verso la pratica dello Yoga?
Amplio è lo spettro delle motivazioni che portano ad approcciarsi allo yoga.
La maggioranza delle persone si avvicina alla pratica dello yoga per gestire iperemotività e problematiche ansiose, rientrano tra i motivi scatenanti anche la ricerca dell’efficienza corporea, il raggiungimento del peso forma, la gestione di problematiche organiche (problemi reumatici e respiratori).

Che benefici vengono riferiti?
Sono stati riportati benefici dello yoga a livello corporeo, cognitivo e psicologico.
Da un punto di vista corporeo lo yoga aiuta ad aumentare agilità e flessibilità corporea, migliora il funzionamento respiratorio e digestivo e lo stato di salute in generale.
Da un punto di vista cognitivo e psicologico lo yoga migliora la concentrazione, riduce ansia, aggressività, agisce positivamente su ottimismo, fiducia, autodeterminazione.

 

Ti piace ciò che scrivo? Condividi sui social. Grazie!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •